HOME Componenti Concerti Galleria Contatti
Gianni Massarutto & Bluesiana

Home page

Gianni Massarutto & Bluesiana è una nuova eclettica formazione che propone la black music americana: Blues, Funky, Soul e ritmi di New Orleans sono quello che si ascolta nei loro concerti.

La loro forza è la diversità di ritmi e melodie.

Alla ritmica: Maurizio Moschini al basso e Massimo Del Rio alla batteria, una collaudata base ritmica che crea un tappeto ideale per il giovane polistrumentista Keivan Djafarizad che al piano e all’organo spazia dal funky ai brani più legati alla tradizione della musica di New Orleans, al repertorio dell’organ trio dal sapore jazz e con la chitarra a brani appartenenti al Rock/blues.

Alla voce e all’armonica Gianni Massarutto virtuoso dello strumento conosciuto in Italia e in Europa per essere un esperto delle tecniche moderne ed innovative.

Il concerto dei Bluesiana è un’esplosione di ritmi ed improvvisazioni che vi faranno battere il piede!!!!

Componenti

Gianni Massarutto

Partecipa a Workshop di armonica a Trossingen (Germania) e Bristol (UK), prende lezioni private con Howard Levy a Chicago.

In seguito alle sue esperienze accumulate durante i workshop internazionali tiene a sua volta workshop sulle varie tecniche e stili dell’armonica e sulla manutenzione e partecipa come musicista con vari gruppi in diversi festival blues e dell’armonica.

Castelfranco blues festival, Pordenone Blues Festival e Blues tra gli Ulivi di Fiesole (Firenze), Delta blues (Rovigo), Blues&Roots festival Parma

Harmonica Meeting : Milano armonica festival, Rimini armonica Meeting, National Harmonica League, Bristol (Inghilterra), Avsenik Harmonica Festival di Begunje (Slovenia), Harmonica Meeting Helmond (Olanda) e Parnu Harmonica Festival (Estonia).

Attore e musicista nello spettacolo teatrale “Amatissima” tratto dal romanzo premio oscar Toni Morrison, con la scuola sperimentale dell’attore di Pordenone

Collabora come musicista con la Compagnia “oltre l’invisibile” di Pordenone in diversi spettacoli di Danceability, danza con persone diversamente abili.

2014 partecipa con Marco Naffis all’International Blues Challenge a Memphis, esperienza che gli darà la possibilità di fare un passaggio televisivo a Channel 3 e registrare a Clarcksdale il primo cd del duo Naffis&Massarutto.

2015 con il gruppo di armoniche gli “Armonauti” vince il primo premio del Li Ucci music contest di Cutrofiano(Lecce) concorso nazionale dedicato alla musica Folk.

2016 con gli Armonauti partecipa all’Asian Pacific Harmonica festival di Taipei (Taiwan)
2016 con gli Armonauti suona alla “Notte della Taranta” festival Folk che si tiene a Melpignano (Lecce) con maestra concertatrice Carmen Consoli.

Discografia

  • “WHERE EVER WE CAN” – Iatitaia Blues Band –
  • “JUKE JOINT” - Iatitaia B. B.
  • “ON SUNDAY MORNING” – Beer Drinkers –
  • “SWINGIN’ BLUES PARTY” – Doctor Love Two Harps Band –
  • “MOSTRI E NORMALI” – Tre Allegri Ragazzi Morti – BMG/RICORDI
  • “NOTE DI FRONTIERA” -- Compilation jazz friulano – LIBRO + CD
  • “BLUES AND ROOTS”—Yazoo
  • “SCHIELE”- Massimo De Mattia - SPLASC(H) records-
  • “THE WORLD GOING CRAZY ‘’ – Blues factory-
  • “THE SONGS OF JOHN LEE HOOKER’’- Bobby Solo -
  • “LIVE AT JAM BLUES POINT” – Jimmy Joe band-
  • "PLAYN' 4 LIFE" - No profit blues band-
  • “I WILL LOVE"- Samuele Gamba - (on track: When I'll Knock Vocals Lisa Hunt)
  • "BLUES & BEYOND" - Honky Tonk Trio -
  • "I SEPARATISTI BASSI" - Mauro Ottolini - artesuono
  • "CARMEN THE LAND OF DANCES" Claudio Cojaniz and the Red Devils Band -Kappa vu
  • “TALES FROM ARMONAUTI’S LAND “ Armonauti
  • "BLUE SLIDE" Jimi Barbiani Band
  • "LOVE AFFAIR” Miss Eliana
  • “JUGGIN’ ALONE” Armonauti in Blue
  • “BLUES EXPLOSION “ Fabio Steve Ulliana & Off Limits Band

Keivan Jafari Zad

Massimo Del Rio

Attivo da molti anni nel panorama musicale locale, suona in vari contesti abbracciando diversi stili dal jazz al blues al rock,

Di formazione prevalentemente autodidatta ha frequentato negli anni i seminari di alcuni tra i più grandi maestri della batteria in particolare Kenny Clarke e Max Roach e negli ultimi anni John Riley.

Maurizio Moschini

Nel 1967 inizia lo studio del basso elettrico e collabora con alcuni gruppi veneziani (in uno dei quali con l'amico Stefano Zabeo), assieme ai quali suona brani dei Beatles, Rolling Stones e di Rithm'n Blues.

All'inizio degli anni '70 fonda con alcuni amici un gruppo che si ispira a Jimy Hendrix, Frank Zappa e al rock-blues anglosassone (Cream, Led Zeppelin, John Mayall, Yardbirds, Rory Gallagher) con cui partecipa al raduno rock di Zerbo; in alcuni brani suona l'armonica a bocca proponendo proprie partiture.

Nel 71 il gruppo organizza un concerto al cinema "Arsenale" con un programma di brani propri in stile progressive rock e blues

Nello stesso periodo prende parte ad alcune esperienze di jazz, aderisce ad una associazione di giovani musicisti che ha come scopo l'ascolto e lo studio collettivo dei gruppi più importanti del momento e registra un disco con un cantautore locale.

L'amore per il blues americano nasce quando scopre autori come Muddy Water, Freddy King e Otis Spann.

Nei primi anni '80 entra a far parte del gruppo blues veneziano 'La Leon Blues Band' con il quale, nel 1984, partecipa all'Umbria Jazz.

Per tutti gli anni '90 fa parte di un trio blues 'The Blues Engine', assieme al chitarrista Mauro Zanaboni e al batterista Massimo Del Rio, esperienza significativa che gli ha permesso di approfondire lo studio del basso nel blues elettrico classico.

Attualmente fa parte del gruppo 'Blues Angels' che gli ha dato l'occasione di conoscere ed apprezzare i musicisti trevigiani.

Per alcuni anni ha collaborato al progetto, ideato dal gruppo trevigiano No Profit Blues Band, che organizza concerti per la raccolta di fondi da destinare alla beneficenza.

Ha ripreso inoltre, con gli amici veneziani di un tempo, ad eseguire e ad arrangiare brani degli anni '70.

Il suo stile, fortemente influenzato dallo studio dei musicisti americani di colore, tra cui Willie Dixon, Calvin Jones, pur mantenendosi attento alla struttura ritmica dei brani, tende a realizzare un tessuto armonico coerente con l'interpretazione dei musicisti.

Discografia

  • "Loris Morosinato"- Loris Morosinato
  • "PLAYN' 4 LIFE"- No Profit Blues Band
  • "BLUES & BEYOND" - Honky Tonk Trio -

Concerti

'Moto Music Bar' - Zoppola (UD) Venerdì 21 febbraio 2020

piazzale antistante Cinemazero di Pordenone nell’ambito del Festival "Le voci dell’inchiesta" - Pordenone Sabato 18 aprile 2020

Galleria

Foto


Download in alta definizione

Download in alta definizione

Download in alta definizione

Download in alta definizione

Video

Audio

Lollipop mama
Cissy struct

Contatti

Realizzato da Maurizio Moschini. informativa cookiesprivacy